fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

“Il fallimento del bonus vacanze per Fratelli d’Italia era annunciato. All’epoca dell’esame alla Camera dei deputati del dl Rilancio criticammo l’eccessiva enfasi usata nell’annunciare il provvedimento, perchè lo ritenevamo inadeguato e incapace a supportare concretamente gli operatori del sistema ricettivo. La nostra stessa leader, Giorgia Meloni, incontrò gli operatori del settore e come partito articolammo una serie di proposte per far ripartire il settore, che poi traducemmo in un pacchetto di emendamenti. Purtroppo l’arroganza di questa maggioranza e di questo governo ha impedito qualsiasi confronto nel merito, portando così alla bocciatura secca delle nostre proposte. Ora, purtroppo, dobbiamo constatare che avevamo ragione e che il bonus vacanze così come presentato dal governo giallorosso anzichè aiutare le aziende e favorire il turismo è finito nelle disponibilità di una piccolissima parte di vacanzieri. Per questo motivo abbiamo presentato alcuni emendamenti al dl Agosto, affinchè quei soldi avanzati dal bonus non siano perduti, ma piuttosto utilizzati per aiutare direttamente le imprese turistiche. Per FdI il turismo va sostenuto con misure di intervento chiare e dirette a favore degli operatori del settore, che è bene ricordare rappresenta il 13 per cento del Pil e con un peso crescente nella nostra economia”.

Lo dichiarano il presidente dei senatori di Fratelli d’Italia, Luca Ciriani, e il responsabile del Dipartimento Turismo di FdI, Gianluca Caramanna.  

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social