fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

“Fratelli d’Italia ha votato con convinzione contro la ratifica ed esecuzione del Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, perchè questa sancisce la sottomissione della nostra giurisdizione nazionale alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (Cedu). Si tratta di una decisione che sovverte tutta la giurisprudenza italiana fino ad oggi, che sarebbe bene ricordarlo è sovrana in materia di diritti fondamentali dell’uomo. Siamo stati gli unici in Senato ad opporci a quella che di fatto è una cessione di sovranità nei confronti di una Corte, che negli anni passati è intervenuta per depotenziare, ad esempio, una norma che è risultata fondamentale per lo Stato italiano nella lotta alla mafia come il 41 bis. E sempre la Cedu in passato non ha mancato di appoggiare in tema di maternità surrogata ed adozione gay posizioni ben lontane dalla nostra cultura e storia, figlie invece di un’ideologia legata ai Paesi del Nord con ideologia individualista e materialista. A tutto questo, a questa cessione di sovranità Fratelli d’Italia ha voluto opporre il suo deciso no, e spiace che siamo stati gli unici a farlo oggi nell’aula del Senato”. 

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Alberto Balboni, nel corso della sua dichiarazione di voto. 

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social