fbpx

“In poche ore una raffica di sbarchi, circa 500 migranti, sull’Isola di Lampedusa. Nel frattempo la Ong Ocean Viking con a bordo 572 immigrati, soccorsi in acque libiche, chiede un attracco di sbarco per i naufraghi. Si ripete la cantilena del ‘porto sicuro’, con il portavoce della Commissione europea che fa sapere che la responsabilità degli Stati membri ‘dipende dalla posizione della nave’ e ‘ovviamente ci aspettiamo che i Paesi membri rispettino i diritti umani in tutte le circostanze’. L’emergenza sbarchi nel Mediterraneo centrale non può essere un problema circoscritto all’Italia, ed è raccapricciante che l’Europa si volti dall’altra parte e che il Governo Draghi rimanga silente mentre le nostre coste vengono invase da clandestini mettendo a rischio sicurezza territoriale e sanitaria”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social